Bando Mangiaplastica – Contributi ai Comuni per l’acquisto di Eco-Compattatori

Il Ministero per la Transizione Ecologica ha stanziato 27 milioni di Euro per ridurre i Rifiuti in Plastica attraverso l’utilizzo di Eco-Compattatori.

Questo contributo infatti è riconosciuto esclusivamente per l’acquisto di Eco-Compattatori, macchinari per la raccolta differenziata di Bottiglie per bevande in PET, in grado di ridurne il volume per favorirne il riciclo e la vendita ai consorzi di filiera, in un’ottica di economia circolare

Ogni comune può ricevere un contributo pari a 15.000 Euro per eco-compattatori di capacità media (sotto i 30 kg di capienza o 1000 bottiglie da 1,5 litri), o 30.000 euro per eco-compattatori di capacità alta (sopra i 30kg o 1000 bottiglie da 1,5 litri).
La dotazione finanziaria è di 16 milioni di euro per il 2021. C’è tempo fino al 9 Novembre per inviare la richiesta tramite questo sito, necessario avere un’identità SPID e il codice CUP

Il contributo è previsto anche per l’annualità 2022, 2023 e 2024, inviando opportuna richiesta dal 31 gennaio al 31 marzo di ogni anno.

 

Ma cos’è un ECO-COMPATTATORE?

È un’Isola Ecologica Informatizzata che, mediante un meccanismo a premi gestito attraverso una APP, incentiva il cittadino ad effettuare una corretta raccolta differenziata, aiutando a ridurre la dispersione di plastica e di conseguenza a limitare gli effetti nocivi che questa ha nell’ambiente.
È in grado di quantificare in maniera puntuale tutto il conferito e, grazie al compattatore pet, a ridurre il volume dello stesso in modo da dilazionare le operazioni di ritiro ottimizzando i costi.

L’Eco-PET, è un sistema che unisce tre tipologie di prodotti:

  • Il conta-pezzi consente di quantificare ogni elemento conferito attribuendolo ad ogni utente identificato;
  • Il riduttore di volume è un sistema che viene installato alla base del precedente descritto, e che ha lo scopo di ridurre il volume di circa 5 volte, eliminando la memoria elastica del materiale, tanto da evitarne la risalita del volume nel contenitore di raccolta finale;
  • Il riconoscimento PET è un sistema che attraverso la lettura del barcode riesce a controllarne la conformità.

 

Come funziona un ECO-COMPATTATORE?

Il Sistema Informatico K-TARIP riconosce l’utente tramite lettura della tessera sanitaria/codice fiscale o barcode, qrcode o applicazione, e un lettore verifica la conformità della bottiglia PET inserita nell’apposita bocca di conferimento. Se conforme, scivolerà nel compattatore che ne ridurrà la volumetria e sarà pronta per il successivo conferimento. Ad ultimazione dell’operazione di conteggio lo sportello si richiuderà automaticamente consentendo all'utente di visualizzare gli eco-punti accumulati direttamente dall’applicazione dedicata di K-TARIP.

 

Come si integrano i dati dell’ECO-COMPATTATORE con il Software della TARI?

Il Sistema Informatico K-TARIP acquisisce e storicizza i singoli conferimenti per poi renderli disponibili per l’esportazione e l’importazione nei software gestionali di fatturazione della TARI.

 

Contattateci per maggiori informazioni al 3486185167 o su commerciale@sikuel.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Scopri le nostre soluzioni

K-FLEET

fleet-01

K-TARIP

rifiuti

K-TRIB

tributi_icon_

K-PAS

K-PAS-22

Leggi anche le ultime news

Via M. Rumor 8 – 97100 Ragusa, Italy – Tel 0932 667555 / 348 6185167– info@sikuel.it – commerciale.sikuel@pec-legal.it – P.IVA 01201690888

SIKUEL_logo_g

Iscriviti alla nostra newsletter

Tutte le novità sui Servizi Pubblici per l'Ambiente, gli adempimenti ARERA e le Innovazioni SIKUEL per Pubbliche Amministrazioni e Multi-Utilities.