Messina: Informatizzata la gestione del ciclo attivo della raccolta rifiuti

Messina: Informatizzata la gestione del ciclo attivo della raccolta rifiuti per incrementare del 43% la raccolta differenziata

Per la città di Messina incrementare la raccolta differenziata dal 22% al 65% è una sfida, un obiettivo da raggiungere nei prossimi mesi e non oltre la fine del 2019. La Messinaservizi Bene Comune S.p.A. ha individuato a seguito di procedura pubblica il partner per l’informatizzazione della gestione e dei servizi, la Software House ragusana Sikuel, azienda del Gruppo Maggioli Spa.
Ne abbiamo parlato con l’arch. Giuseppe Lombardo, Presidente della Messinaservizi Bene Comune S.p.A., società “in house providing” a socio unico Comune di Messina che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti.

“Come gestire in modo efficiente e puntuale la raccolta differenziata porta a porta in un comune esteso e articolato come quello di Messina?”

«Messina è il terzo comune della Sicilia e il primo grande comune dell’isola in cui parte il progetto di raccolta differenziata porta a porta integrale in tutta la citta’. Il nostro obiettivo – chiarisce l’arch. Giuseppe Lombardo, Presidente della MessinaServizi – è quello di raggiungere gli standard europei sui livelli di recupero della materia e incrementare la raccolta differenziata al 65% entro la fine del 2019».

Obiettivo che potrà essere raggiunto anche grazie alle soluzioni informatiche offerte da Sikuel con la Suite K-TARIP, che prevedono una serie di funzionalità e servizi avanzati per una gestione completa dell’intero ciclo attivo della Raccolta Differenziata.

«In questo momento – commenta l’arch.  Lombardo – 9 squadre sono impegnate nella consegna dei mastelli ai cittadini tramite la consegna porta a porta e la registrazione delle utenze. Questa è un’operazione cruciale perché ci permetterà di eseguire la mappatura e il controllo del territorio per la creazione di una banca dati capace di interfacciarsi con l’anagrafica comunale per la segnalazione di anomalie e incongruenze e per la tariffazione puntuale della Tari».

La georeferenziazione su mappa riguarda non solo le dotazioni ma anche i percorsi di raccolta e gli svuotamenti.

«Messina ha un territorio articolato che oltre la città comprende 48 villaggi e 50 Km di costa. È essenziale per noi – sottolinea l’arch.  Lombardo – poter fare affidamento su un sistema informatico che ci permette di gestire anche i centri di raccolta e di tracciare, monitorare e ottimizzare ogni intervento per pianificare al meglio tutte le attività e i servizi giornalieri».

Infine, importanti novità per l’informazione puntuale dei residenti sono i servizi smart per il cittadino erogati tramite un’APP dedicata con cui sarà possibile gestire tutte le attività della raccolta differenziata delle utenze domestiche e commerciali.

Nell’APP sarà presente il “Riciclabolario” per effettuare la separazione dei rifiuti in modo corretto e il calendario di raccolta diviso per zone per le attività quotidiane, con possibilità di inserire un promemoria. Sarà inoltre possibile programmare il ritiro dei rifiuti ingombranti, segnalare discariche abusive o disservizi sul territorio tramite foto e geolocalizzazione gps, visualizzare lo storico dei conferimenti presso le isole ecologiche con relativa premialità, monitorare gli svuotamenti giornalieri e gestire più immobili appartenenti allo stesso intestatario. Nell’apposita area dedicata l’utente avrà il riepilogo degli avvisi/fatture della propria utenza, in più, la sezione news ospiterà aggiornamenti istituzionali legati alle tematiche ambientali.

«La collaborazione del cittadino è fondamentale per la buona riuscita della raccolta differenziata. È essenziale quindi – conclude Lombardo – dotarlo di uno strumento semplice e intuitivo che possa essere funzionale per una corretta gestione dei rifiuti. Il messaggio che vogliamo fare passare è che “chi inquina paga di più, chi separa ha diritto a dei vantaggi e a delle detrazioni”. Il cittadino stesso potrà monitorare in modo trasparente e puntuale i suoi svuotamenti e imparare a produrre sempre meno rifiuti indifferenziati. È il nostro incentivo per puntare al miglioramento e all’efficienza, per informare i contribuenti e renderli più consapevoli e coscienziosi delle loro scelte in materia di riciclo ed ecosostenibilità».

Il Presidente e DG ff – Arch. Giuseppe Lombardo

Contattateci per maggiori approfondimenti al 0932 667555

 

button
Top

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE, siamo ad informarti che il ns. sito utilizza cookies Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi