Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione

Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione

Pubblicato l’Avviso Pubblico previsto nel Fondo per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, istituito con il Decreto Rilancio e assegnato al Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, per l’assegnazione di fondi ai Comuni italiani per promuovere la diffusione delle piattaforme abilitanti Spid, PagoPA e dell’App IO.

Il Contributo è finalizzato all’implementazione delle attività necessarie per:

  1. Portare a completamento il processo di migrazione dei propri servizi di incasso verso la piattaforma PagoPA;
  2. Rendere fruibili ai cittadini i propri servizi digitali tramite l’App IO;
  3. Rendere accessibili i propri servizi attraverso il sistema SPID.

All’indirizzo https://fondoinnovazione.pagopa.it/ tutti i Comuni Italiani, fatta eccezione per i Comuni che sono ricompresi in accordi Regionali con finalità analoghe a quelle individuate dall’Avviso Pubblico, potranno presentare la domanda di adesione all’Avviso Pubblico, entro il 15 gennaio 2021.

I Comuni ammessi all’Avviso dovranno avvalersi di Partner Tecnologici Qualificati, come Maggioli SPA, per conseguire gli obiettivi di adozione e integrazione delle piattaforme abilitanti e quindi ottenere il contributo.

Sono previste due scadenze per l’erogazione del contributo, a seguito di una verifica del raggiungimento dell’obiettivo previsto:

Entro il 28 febbraio (20% del  Contributo) per le seguenti attività verificate:
– Attivazione di almeno 1 servizio di incasso Mod 1 e Mod 3 (per adesioni a pagoPA a partire dal  15/12/2020)
– Attivazione di almeno 2 nuovi servizi di incasso Mod 1 e Mod 3 (per adesioni a pagoPA precedenti al 15/12/2020).
– Attivazione di almeno 1 servizio su App IO
– Pubblicazione di almeno un servizio online con identificazione tramite SPID

Entro il 31 Dicembre 2021 (80% del contributo) per le seguenti attività verificate:
– Attivazione di almeno il 70% dei servizi di incasso erogati dal Comune, tra quelli censiti nella tabella “Tassonomia dei servizi di Incasso” disponibile alla pagina https://www.pagopa.gov.it/it/pagopa/documentazione/
– Pubblicazione di almeno un servizio online con identificazione tramite SPID (qualora non raggiunto entro il 28-2-2021)
– Attivazione di almeno 10 servizi su App IO

Viene specificato inoltre che se le attività verificate per il raggiungimento del primo obiettivo non risultano sufficienti e quindi non oggetto di contributo, è comunque possibile integrarle entro l’anno per ottenere il secondo obiettivo e quindi il secondo contributo.

Gli importi del contributo per cluster demografici sono i seguenti:
€ 3.900 da 0 – 5.000 abitanti
€ 7.950 da 5.000 – 40.000 abitanti
€ 11.850 da 40.000 – 200.000 abitanti
€ 50.000 da 200.000 abitanti

È prevista una PREMIALITA’ DEL 25% nel caso che il comune utilizzi una piattaforma tecnologica di una software house che è utilizzata da almeno 40 Comuni a livello regionale o da almeno 200 comuni a livello nazionale.

Per ulteriori informazioni scriveteci a [email protected]

 

Photocredit: Tango7174, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
button
Top

Iscriviti alla nostra newsletterTutte le novità sui Servizi Pubblici per l'Ambiente, gli adempimenti ARERA e le Innovazioni SIKUEL per Pubbliche Amministrazioni e Multi-Utilities.

Iscrivendoti alla nostra newsletter, confermi di aver accettato le condizioni indicate nella nostra Privacy Policy.

Iscrizione confermataGrazie per esserti iscritto alla nostra Newsletter. Riceverai una e-mail di conferma.