PEF TARI e TARIFFE 2022-2025 secondo l’MTR-2 di ARERA

Con la Delibera del 03 Agosto 2021 363/2021/R/RIF l’Autorità sui rifiuti ARERA ha approvato l'MTR-2 introducendo nuovi criteri per il riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento del servizio integrato dei rifiuti per il Secondo Periodo Regolatorio 2022-2025 nonché i criteri di trasparenza nella gestione dei rifiuti urbani introducendo come novità più rilevante il calcolo per la tariffa a cancello per gli impianti di chiusura del ciclo integrato dei rifiuti.

Le procedure indicate nei diversi documenti redatti da ARERA si collegano al metodo tariffario applicabile in base alla legge 147/2003, 205/2015 e 158/99 sia con il sistema di determinazione delle tariffe di tipo parametrico statistico (TARI) sia secondo la valorizzazione puntuale prevista dal Comma 668 della Legge 147/2013.

Inoltre, con la Delibera del 31 ottobre 2019 444/2019/R/RIF ARERA ha definito le informazioni minime da esporre ai fruitori del servizio (TITR) sia sui documenti contabili (cartacei e/o PDF) che sui servizi on line.

Per lo Sviluppo del PEF TARI 2022 secondo l'MTR-2 di ARERA, Sikuel in collaborazione con GF Ambiente, ha messo a punto un servizio equo e trasparente che consente di definire in modo corretto: il PEF, il listino tariffario e tutta la documentazione di corredo obbligo del Gestore e dell’Ente di riferimento.

Per la determinazione tariffaria il servizio è fornito al Comune e/o al Gestore secondo l’applicazione del 158/99, quindi utilizzando per la parte fissa e parte variabile, i coefficienti indicati nel metodo normalizzato, oppure secondo la tariffazione puntuale nel caso sia questo il sistema adottato dall’Ente.

 

Il servizio di Sviluppo del PEF Tari 2022 e delle Tariffe è articolato come segue:
  1. Invio di una scheda raccolta dati la cui compilazione sarà assistita da tecnico competente. Tale parte del lavoro potrà essere eseguita direttamente presso l’Ente interessato e/o per via telematica
  2. Verifica di tutti i dati ed eventuale richiesta di aggiornamento soprattutto in merito agli elementi gestionali e contabili del Gestore del servizio
  3. Caricamento di tutti gli elementi in un software basato sulla corretta applicazione del documento MTR-2 in linea con l'allegato A alla deliberazione 363/2021/R/rif
  4. Importazione dati nel documento di consultazione per l’EGATO – ARERA secondo quanto indicato in termine di trasparenza dall’autorità
  5. Sviluppo del PEF 2022-2025 sulla base delle entrate tariffarie di riferimento determinate secondo le regole imposte dall’ARERA che prevedono il calcolo dei punti sottoelencati e determinazione del listino tariffario:
    • Riclassificazione dei costi a-2 per aggiornamento PEF 2022-2025 mediante indici di inflazione ISTAT.
    • Verifica dei costi a-2 sulla base del procedimento indicato nel documento MTR-2.
    • Predisposizione del piano tariffario di riferimento introducendo, mediante valutazione oggettiva, i costi di efficientamento, la somma dei proventi dalla vendita di materiale ed energia e quelli dovuti ai ricavi dai sistemi colletivi di compliance rivisitati sulla base dei fattori di Sharing.
    • Verifica del rispetto del limite alla crescita annuale delle entrate tariffarie 2022 rispetto all’annualità 2021.
    • Determinazione dei valori di qualità (QL), di perimetro (PG) e della componente per l'attuazione delle novità normative introdotte dal decreto legislativo 116/2020(C116).
    • Valutazione dei costi operativi incentivanti per il raggiungimento dei target di miglioramento del servizio (COI), dei costi per le novità introdotte dal decreto legislativo 116/20 (CO), dei costi per la copertura di oneri per il raggiungimento dei livelli minimi di qualità predisposti dall’Autorità (CQ), dei costi per agevolazioni previste per l’emergenza COVID 2020-2021 (COS) e dei maggiori costi sostenuti per l’emergenza COVID 2020-2021 (COV).
    • Determinazione delle componenti a conguaglio determinate secondo MTR-2 tramite revisione e verifica delle componenti a conguaglio risultanti dalle annualità precedenti.
    • Verifica delle componenti a conguaglio relative alla differenza tra costi variabili e fissi 2019 e costi da PEF 2020 approvato in applicazione del MTR applicazione dell’articolo 107 comma 5 del decreto-legge 18/20.
    • Relazione descrittiva procedure e valori MTR.
    • Redazione della documentazione da inviare all’EGATO da parte del comune e/o in collaborazione con il Gestore.
  6. Determinazione delle tariffe TARI sulla base del comma 651 e 652 della legge n.147/2013
  7. Verifica della congruità del gettito e della correttezza degli indici di produttività rifiuti applicati
  8. Documentazione di corredo per l’iter approvativo da parte delle istituzioni

 

Su richiesta da parte dell’Ente (Gestore/Comune), predisposizione della relazione di accompagnamento secondo il modello appendice 2 sulla base dei dati inoltrati dal richiedente.

Particolare attenzione, se richiesta dall’Ente, sarà dedicata alla determinazione del valore dei costi del capitale (CK) con particolare riguardo agli Ammortamenti e la remunerazione.
Ovviamente per tale parte sarà necessaria anche la collaborazione del Gestore principale del servizio di Igiene Urbana.

Contattateci per maggiori informazioni al 3486185167 o su commerciale@sikuel.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Scopri le nostre soluzioni

K-FLEET

fleet-01

K-TARIP

rifiuti

Leggi anche le ultime news

Via M. Rumor 8 – 97100 Ragusa, Italy – Tel 0932 667555 / 348 6185167– info@sikuel.it – commerciale.sikuel@pec-legal.it – P.IVA 01201690888

SIKUEL_logo_g

Iscriviti alla nostra newsletter

Tutte le novità sui Servizi Pubblici per l'Ambiente, gli adempimenti ARERA e le Innovazioni SIKUEL per Pubbliche Amministrazioni e Multi-Utilities.