Qualità Contrattuale e Tecnica del servizio rifiuti: Del. 15/2022 ARERA

Con la Delibera 18 gennaio 2022 15/2022/R/rif l’ARERA introduce il Testo unico per la regolazione della qualità del Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani.

Le nuove disposizioni introducono un set di obblighi di qualità contrattuale e tecnica, minimi ed omogenei per tutte le gestioni, affiancati da indicatori di qualità e relativi standard generali differenziati per Schemi regolatori, individuati in relazione al livello qualitativo effettivo di partenza garantito agli utenti nelle diverse gestioni.

I nuovi standard minimi entreranno in vigore dal 1° gennaio 2023, ma gli Enti territorialmente competenti dovranno scegliere entro il prossimo 31 marzo 2022 uno dei quattro schemi regolatori previsti, in base al livello di servizio effettivo di partenza, individuando i costi eventualmente connessi all’adeguamento agli obblighi all’interno del Piano Economico Finanziario (PEF) 2022-2025.

L’obiettivo di migliorare il servizio di gestione dei rifiuti e far convergere le diverse dimensioni territoriali verso standard comuni e omogenei a livello nazionale, deve infatti tenere conto delle diverse caratteristiche di partenza, applicando princìpi di gradualità, asimmetria e sostenibilità economica.

 

Gli indicatori della qualità contrattuale
  1. tempo di risposta alle richieste di attivazione del servizio;
  2. tempo di risposta alle richieste di variazione e di cessazione del servizio;
  3. tempo di consegna delle attrezzature per la raccolta;
  4. tempo di risposta motivata a reclami scritti;
  5. tempo di risposta motivata a richieste scritte di informazioni;
  6. tempo di risposta motivata alle richieste scritte di rettifica degli importi addebitati;
  7. tempo medio di attesa per il servizio telefonico;
  8. tempo di rettifica degli importi non dovuti;
  9. tempo di ritiro dei rifiuti su chiamata;
  10. tempo di intervento in caso di segnalazione per disservizi;
  11. tempo di riparazione delle attrezzature per la raccolta.

 

Gli indicatori della qualità tecnica
  1. puntualità del servizio di raccolta e trasporto;
  2. diffusione dei contenitori della raccolta stradale e di prossimità non sovra-riempiti;
  3. durata dell’interruzione del servizio di raccolta e trasporto;
  4. puntualità del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade;
  5. durata dell’interruzione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade;
  6. tempo di arrivo sul luogo della chiamata per pronto intervento.

 

Rispetto alla Qualità Tecnica, assumeranno rilevanza la continuità e regolarità del servizio, per le quali tutte le gestioni dovranno realizzare una mappatura dei contenitori della raccolta stradale/di prossimità e predisporre un programma delle attività di raccolta e trasporto e spazzamento e lavaggio delle strade che prevede per ciascuna strada/via l’indicazione della data e fascia oraria di svolgimento del servizio. Gli standard, ad esempio la durata delle interruzioni, la puntualità del servizio di raccolta e trasporto e/o spazzamento e lavaggio delle strade, saranno variabili in base alle condizioni iniziali.

I dati di qualità, sia tecnica che contrattuale, dovranno essere pubblicati dai gestori nei propri siti internet e potranno essere oggetto di pubblicazione su web anche da parte di ARERA (in un’ottica di trasparenza, già applicata nei settori idrico ed energetico) per consentire ai cittadini la verifica delle prestazioni nei propri territori e la comparazione con altre realtà.

Tutti i dettagli nella scheda tecnica allegata

 

Cosa cambia per gli utenti?

Accesso alla rateizzazione ulteriore dei pagamenti (per rate di importo minimo pari a 100 €) limitato ad alcune categorie di utenti (sulla base di apposita richiesta avanzata dai medesimi):

  • utenti che dichiarino di essere beneficiari del bonus sociale per disagio economico previsto per i settori elettrico e/o gas e/o per il settore idrico
  • ulteriori utenti che si trovino in condizioni economiche disagiate, individuati secondo i criteri definiti dall’ETC
  • qualora l’importo addebitato superi del 30% il valore medio riferito ai documenti di riscossione emessi negli ultimi due (2) anni

 

Contattateci per maggiori informazioni al 3486185167 o su commerciale@sikuel.it

 

 

Photo by zibik on Unsplash

Iscriviti alla nostra newsletter

Scopri le nostre soluzioni

K-FLEET

fleet-01

K-TARIP

rifiuti

Leggi anche le ultime news

Via M. Rumor 8 – 97100 Ragusa, Italy – Tel 0932 667555 / 348 6185167– info@sikuel.it – commerciale.sikuel@pec-legal.it – P.IVA 01201690888

SIKUEL_logo_g